Autocelebrazione Di Una Vita Altrimenti Grama

fedeundcostaPermettetemi, o amici, una pagina di autocompiacimento. D’altra parte alcune cose accadono una e una sola volta nella vita. L’unicità, l’irripetibilità di tali eventi, rende il bullarsi, se non lecito, quantomeno più sopportabile. Nel numero 2795 di Topolino, uscito poco tempo fa, c’è una storia dal titolo “I Bassotti e il Ricatto in F.M.“. All’interno di quelle pagine, sceneggiate da Maria Muzzolini e disegnate da Stefano Intini, la temibile Banda Bassotti – proprio durante il Radio Day, manifestazione annuale che si tiene in quel di Paper Lake – decide che è giunto il momento di un nuovo colpo gobbo: rubare la radio! Con un’abile mossa si accaparrano tutte le frequenze e chiedono un ignobile riscatto: 100 milioni di verdoni in 24 ore. S.P.Q.B. Sono pazzi questi Bassotti. Anche perché mettono davanti al microfono Nonno Bassotto, il quale dopo cinque minuti ha ampiamente rotto i coglioni. (In realtà ha delle idee radiofoniche fighissime, ma talmente avanti da non essere capite… Canta “La Bella Canzone di Una Volta“, racconta barze bellissime tipo che c’è un russo e un giapponese e che dormono insieme e il russo dice “Io russo, tu non dormi!” e poi, in barba alla schizofrenia, si autointervista! Nonno Bassotto, perdonaci! Un giorno avrai un’emittente tutta tua!). Comunque, per ovviare alla rottura di coglioni, un manipolo di coraggiosi capeggiati dal prode Paperino si mettono alla ricerca del covo dei Bassotti in modo da ristabilire l’ordine. E chi aiuta il pennuto marinaretto? Io! Capito? Io! L’autore di questo post!topo2

Mi si vede in ben tre vignette! Il mio nome è stato leggermente modificato, come quello del mio amico Costantino della Gherardesca, divenuto per l’occasione Anatrino della Ghepardesca, e quello della nostra trasmissione che da dISPENSER è diventato Disperder! Ecco… tutto qui. Che poi, “tutto qui” un piffero! È la cosa più bella che mi sia mai capitata! Un sogno divenuto realtà!
L’altro giorno poi, sono stato alla Walt Disney Italia a salutare i miei nuovi amici che mi hanno omaggiato di questo abnorme onore e mi sono divertito tantissimo! Mi hanno anche riempito di regali! E, mentre parlavo con l’amico e caporedattore Davide Catenacci, ancora non ci potevo credere.
Anche perché da questo momento in avanti, la mia carriera è inevitabilmente in fase calante. Da così in alto, infatti, si può solo scendere…

topo4

P.S. = Ah, nella storia compaiono anche altri disc jokey della radiofonia italica tra cui tali Fiorello, Marco Baldini, Linus, Federico Taddia, Ringo
No, per dire…

Ah, per la cronaca, Fed Bernoccoli indossa la maglietta con la grafica originale di Dawn Of The Dead, realizzata dal capo Lapenta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: