Il ritorno degli Eroi

gennaio 2, 2011

Salve amici di Latveria! Buon 2011 a voi tutti! Gli Eroi che ritornano non siamo noi eh, anche se siamo ganzi come pochi.

Se ci seguite da tempo saprete che una delle cose che è più cara al sottoscritto sono si i vecchi fumetti ma anche i vecchi memorabilia legati ai vecchi fumetti: giocattoli, gadgets, pubblicità e quant’altro.

La parte del leone in questo campo per me la fa sicuramente la linea di Supereroi “World’s Greatest Super-Heroes” della Mego che è stata in commercio per tutti gli anni ’70 e parte dei primi ’80.

"Oltre a giocattoli fichissimi esistevano persino fan di Robin negli anni '70"

Qui da noi (importati dalla Harbert) ebbero un discreto successo sul finire degli anni ’70, in USA invece furono un vero e proprio fenomeno di costume con decine e decine di personaggi e accessori realizzati, rendendoli uno dei regali di Natale più desiderati dai bambini di un intera generazione e, ad oggi, uno dei giocattoli più collezionati dagli appassionati.

Questo spiega le cifre non proprio facili con le quali nel 2011 ci può portare a casa un Supereroe Mego in buone condizioni se non addirittura inscatolato. Nel 2009 accade però qualcosa di insperato…

Cominciano a circolare voci che verranno ri-prodotti i supereroi della Mego, i blog fibrillano, e alla fine al Comicon del 2009 viene ufficializzata, nientemeno che dalla Mattel, la notizia: i supereroi della Mego torneranno in una versione più possibile fedele allo spirito originario e concentrandosi di serie in serie particolarmente sul far uscire quei personaggi che all’epoca non vennero realizzati a partire da quelli DC. Ka-Boom!

A curare la cosa dal lato artistico ci pensano i ragazzi della Emce toys, da sempre devoti alla storigrafia della Mego, alla realizzazione di serie limitate di personaggi per collezionisti e alcune delle menti dietro il Mego Museum. La serie si chiama “Mattel Retro-Action: DC Super-Heroes”

"siamo o non siamo fichissimi?"

 

Gli Eroi Mego, in esclusiva da Toys’r’Us, tornano così sugli scaffali dei negozi di giocattoli e uscendo dalle inavvicinabili teche dei negozi per appassionati sono di nuovo accessibili sia ai collezionisti sia , finalmente, ai bambini che possono così gioire dei nuovi personaggi al prezzo abbastanza abbordabile di una ventina di dollari.

Già nell’autunno 2009 a pochi mesi dall’annuncio esce la prima figurain anteprima: Green Arrow. Si capisce che la faccenda è serissima: il personaggio è una bomba, dettagliato e curato nei materiali come un giocattolo odierno ma con una attinenza grandissima al gusto originario: dal personaggio fino alla confezione (addirittura pre-invecchiata) sembra un oggetto preso direttamente da uno scaffale del 1976.

Dal 2009 a oggi sono state realizzate due serie ed è in corso di pubblicazione la terza serie.

Eccovi la lista delle serie, edite e non:

Serie 1 (confezione gialla): Green Arrow, Green Lantern, Lex Luthor, Sinestro, Superman

Serie 2 (confezione fuxia): Aquaman, Batman, Black Manta, Two Face

Serie 3 (confezione blu): Flash, Captain Cold, Wonder Woman, Cheetah

Serie 4 (ancora inedita): Shazam, Black Adam, Martian Manhunter, Darkseid.

In più ci sono due personaggi in esclusiva per Matty Collector, il sito del collezionismo dei giocattoli Mattel, sempre previsti per i prossimi mesi: Guy Gardner e Sinestro con il costume giallo.

Insomma: nostalgia di qualità ma stavolta ad un prezzo accessibile. Talmente di qualità ed accessibile che ci si può far prendere  anche dal temuto “completismo” e, perchè no, ricomperare anche i personaggi che già vennero editi negli anni ’70 come ad esempio i vari Batman, Superman, Acquaman, oltre che ad entusiasmarsi per i grandi assenti finalmente presenti come Green Lantern e Flash.

Speriamo che l’iniziativa in futuro continui e si estenda alla Marvel. Ma ora ci vorrebbe solo una limited release di “Billy” alla mela e una collector’s edition di “Ergo Spalma” e poi io sto a posto anche così.


And the 2010 Winner is…

gennaio 1, 2011

Anche quest’anno, sebbene in ritardo a causa di un frettoloso abbandono del nostro covo Latveriano in seguito a un blitz della polizia di Doom, arriva la nostra classifica delle chiavi di ricerca più assurde con le quali è stato trovato il nostro blog (e che ovviamente non figurano da nessuna parte men che meno nelle tags)

"And the 2010 winner is..."

Anche quest’anno ci fate una paura fottuta e abbiamo un certo disagio a sapere che siete li fuori, che possiamo incontrarvi per strada e sull’autobus e anche quest’anno le top 3 words verranno indicizzate come tags e quindi di fatto rese realmente raggiungibili tramite google.

Solide alcune frange di utenza casuale. Proseguono a giungere qui imperterrite le orde di feticisti di qualsiasi-parte-del corpo-di-Megan-Fox, quest’anno è sbucato anche chi ha cercato “megan fox intervista piedi” e a lui va un premio simpatia. Batte cassa ancora fortissimo il prolifico filone della “masturbazione senile”, con tantissime entry quali: “onanismo senile”, “la masturbazione senile fa male”, “seghe di vecchi” e via gerontologicamente dicendo.

Anche il fronte pedo-erotico continua a sbucare qua e la ma per fortuna con un calo netto rispetto all’anno scorso, anche se ritrovarsi come chiave di ricerca “bambine con il sederino scoperto” e “le tette di una 13enne” fa comunque un certo orrore.

Si attesta il nuovo trend dei grandi dubbi tipo: “vorrei innamorarla”, “come faccio a fidanzarmi”. Tutte cose su cui poi vorremmo anche aiutarvi eh, ma sono proprio tra quelle che ci riescono peggio in assoluto. Di sicuro Internet è più bravo di noi.

La categoria “nudi” invece credo meriti ormai una menzione a parte, la gente arriva qui cercando qualsiasi nudità, soprattutto “le donne nude” -ovviamente- ma anche altro. Tra le tante segnaliamo:

  • Donne nudi che fanno lamore sole
  • Donne nude che si vede anche la patata
  • Donne nude con spiderman porno
  • Le donne nude vecchie in primo piano
  • Donne nude in posizione d amore
  • Donne nude e uomini a fare il sesso
  • Mangiare sulle donne nude
  • Che belle le donne nude
  • Cane nudo
  • Costantino della Gherardesca nudo

Fatte le dovute analisi andiamo quindi a vedere…. La Top-10 delle Search del 2010 di Latverians!

  • 10: “Sancho panza e le scudisciate” (e allora “Don Chishotte con l’incursore anale”)
  • 9: “Le foto più divertenti del 2012” (ci chiedete un po’ troppo forse)
  • 8: “Come uccidere un metallaro” (non puoi, siamo immortali. Stronzo.)
  • 7: “3 donne completamente nude a letto con me” (guarda che Google non funziona come il genio della lampada, eh)
  • 6: “Ho poco gusto nel vestire” (anche noi, ma peggio)
  • 5: “guerre interdimensionali foto” (ci chiedete veramente troppo!) 
  • 4: “fumetti metallari birra canne” (amen fratello)
  • 3: “donna nuda da fidanzare” (dritto al sodo, ci piaci ragazzo)
  • 2: “mi masturbava” (ci fa piacere, se è carina presentacela)
  • 1: “la violenza della pomiciata” (deve essere un film della “nouvelle vague” che ci è sfuggito o uno speciale di Voyager)

Un premio speciale della critica per

  • “La spada selvaggia di onan” (spada,Onan. Hahaha. Capito come?! ONAN… SPADA! Hahaha.)
  • “vergognati come un ladro Uatu” (non gliele mandi mica a dire eh)
  • “Magliette che indossa costantino della gherardesca” (le volete comperare di seconda mano?)

Al prossimo anno amici, è pieno di persone orribili li fuori. Siete magici.

Hurrà