La rece di Thor The Dark World

thor the dark world poster

Cosa mi aspettavo dal nuovo film di Thor? Un film ganassone che mantenesse le ambientazioni e le atmosfere del primo bellissimo capitolo aumentando però la dose di azione/sense of wonder/tamarraggine andando ad avvicinarsi di più al film degli “Avengers”.

Ho ottenuto tutto questo? Assolutamente si.

In pratica “Thor – The dark world” riprende tutti i punti di forza del primo capitolo, li taglia con l’accetta, li fa ballare sparandogli tra i piedi e li veste da coatti del sabato pomeriggio agli autoscontri, quindi rientra benissimo nel cinemondo Marvel, ossia in questa nuova era di blockbusteroni così belli che di così belli non se ne vedevano dai tempi di “Jurassic park”, e ormai sono della convinzione che non è il nerd fumettaro che è in me a dirlo, ma il successo di questi cine-fumetti di buon livello ne è la prova lampante.

In questo nuovo film dedicato al biondo dio del tuono gli asgardiani se la devono vedere con dei vecchi nemici, gli elfi neri, che sono dei tizi rachitici ma con parecchio presomalismo che vengono da un posto mestissimo che quando l’ha visto la mia ragazza ha detto “Toh il Molise!” (che non si dica che qua si rubano le battute a qualcuno). Tutto questo però è contorno. I nemici, le splendide battaglie, le navi ganzissime… a farla da padrone per tutto il film è, come è giusto che sia, Loki.

Tom Hiddlecoso gigioneggia alla grandissima a interpretare il dio dell’inganno, e come da copione, quei rincoglioniti di Thor e soci, gli rendono la vita facilissima. Come da tradizione di mamma Disney tutto ciò avviene in scene alquanto spassose.

Se il biondastro a fare Thor si porta a casa la pagnotta benissimo (e quando fa colazione a petto nudo senti più di un utero in sala fare una sciarpata che manco alla finale di scempions lig), a fare ancora più da soprammobile che nel primo episodio è la Portman, che tralaltro non sono il solo ad aver notato come in questo secondo capitolo sia particolarmente racchia.*

Comunque in tutto questo si ritorna al cinema felici e si esce dal cinema ancora più felici dopo questo ennesimo esempio di buon cinema di intrattenimento elaborato da chi ci intrattiene alla grandissima, pur coi loro alti e bassi, da settant’anni sulle pagine dei nostri fumetti preferiti. E la ormai classica anticipazione finale sui film a venire è una meraviglia.

Evviva i cinefumetti ganassa di casa Marvel, Lunga vita ai cinefumetti ganassa di casa Marvel.

* Non centra assolutamente nulla, ma il look vintaggio disegnato da David Aja su Occhio di falco per le donne della vita dell’arciere?
hawkeye8
va che classe!

5 risposte a La rece di Thor The Dark World

  1. jonsi scrive:

    Mi ha fatto super cagare. Mi sa che abbiamo visto due film diversi. E’ il soggetto più svogliato e già visto della storia. Con soluzioni narrative al limite dell’analfabetismo. E il villain è ciò che di meno carismatico esista al mondo. Ah che bella la disney per noi novenni, davvero i film di supereroi sono molto mejo ora… Quante risatone grasse poi (#metropolitana, #minicooper in testa agli elfi etc.).

  2. hipurforderai scrive:

    A me, e mi sembra abbastanza palese nella sottospecie di recensione e forse ancora meglio in quella che scrissi per gli avengers, piace proprio questo: sono i film di supereroi che avrei voluto vedere da pischello, e che mi diverto a guardarli ancora oggi.
    Confronto questi filmetti, perchè filmetti sono, con la deriva autoriale presa dai film dedicati ai supereroi dc, ossia al batman di nolan, il cui terzo capitolo, per quanto sia un bellissimo film, ha di fumettistico poco o nulla.

    Sono bluckbusteroni, scemenze coi supereroi, e per ora le trovo una meraviglia.
    Se poi in futuro ci ritroveremo davanti a cose vergognose come i film marveliani pre-disney o crimini contro l’umanità come “lanterna verde” mi rimangierò tutto, ma per ora gioisco, in maniera incredibilmente infantile, ma gioisco.

    • jonsi scrive:

      Messaggio cancellato… Cmq il senso era questo: avevo capito il tuo punto di vista. Io critico delle mancanze proprie di questo film. Avengers mi ha intrattenuto di brutto perchè esplodeva tutto e aveva delle idee sebbene anche lui avesse delle soluzioni narrative svogliate. Qui trovo che oltre ad un soggetto debole ci sia proprio problemi di intreccio a livello di raccordi e passaggi(vedi la scena del telefonino dall’altro mondo che trovo l’escamotage più pigro dai tempi di prometheus). A me di sta deriva autoriale, della nolanite non frega nulla. Un film fantasy, coi mostri etc. mi piace a 8 come a 48 anni se fatto bene. Chiaro che Thor a 8 anni mi sarebbe piaciuto (a parte un primo tempo pallosissimo) ma ora no. E non perchè ora che son grande voglia di più serietà. Perchè allora non mi piacerebbe spiderman1 e altri film di genere. Thor deve essere si un film semplice ma non svogliato. Una scemenza coi supereroi non è facile da fare bene. Fumettistica o meno che sia.

  3. Jonsi scrive:

    No, il tuo punto di vista l’avevo capito. Avengers mi aveva intrattenuto abbestia perchè era più “grosso” e l’intreccio era ben studiato anche se pure lui aveva delle soluzioni narrative pigrissime. Qui mancano le idee oltre alle mancanze di scrittura (la scena di raccordo del cellulare dall’altro mondo e passaggio interdimensionale casuale è l’escamotage più pigro dai tempi di Prometheus). Oramai tutti vedono ovunque lo spettro della Nolanite e dell’autorialità nei film sui fumetti. A me non frega nulla di quello. Thor deve essere un film si “semplice” ma non svogliato. Un film innocuo lo interpreto negativamente perché innocuo vuol dire che non fa niente. Non è questione di età. I fantasy e i cartoni sono belli a 6 come a 60 anni se sono curati. “Fumettistico” non vuol dire bello se poi il soggetto fa cagare. Nel senso che forse a un bambino di 8 anni piacerà molto (a parte il primo tempo pallosissimo) perchè c’è Thor, esplosioni, navicelle… Ma non molto oltre. Con questo non voglio fare il Mereghetti rompipalle che recensice topolino e ne parla male ma di una sensazione di mancanza di impegno a livello di scrittura che permea tutto il film. Cosa che per esempio nel primo non ho avvertito.

  4. hipurforderai scrive:

    nono, nessun cancellato.
    è che dobbiamo approvare i commenti perchè se li mettiamo liberi vi trovate il blog dei link birichini.

    comunque capisco benissimo la tua critica, e la trovo anche corretta. è effettivmanete un po’ svogliato, ma alla fine della fiera l’ho trovato divertente.
    coi tempi che corrono, anche il semplice divertirmi due orette al cine implica immediata rece positiva.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: