Capitan America – The winter soldier

new-captain-america-the-winter-soldier-poster-lands-155226-a-1391176963-470-75E che vi devo dire? Vi devo dire che è una figata di film? Ve lo dico: è una figata di film.
Che se il primo Capitan America era caruccio ma un po’ timidino, qua abbiamo un film su, con, di Capitan America, e il Capitan America quello bello, quello che ci piace e ci gasa nei fumetti. Particolarmente quello dell’ultimo periodo, iconico, eroico come nessun altro, invischiato suo malgrado in meccanismi mondiali mastodontici dove però dice la sua con il suo grande cuore di Steve Rogers.
“Capitan America The winter soldier” mantiene ogni singola promessa, anche quelle che non aveva fatto, e il tutto è bellissimo. Meglio del primo film, meglio degli Avengers, meglio di Thor 2, meglio degli Iron man e (ora tiro la bomba) meglio dei tanto osannati film di Batman a firma Nolan* a voler andare a guardare la concorrenza.
In questo film c’è un eroe che fa un eroe come deve essere. Ci sono i comprimari finalmente usati alla grandissima (particolarmente la Scarlett-Vedova nera che alleluja è la Vedova nera che tutti amiamo e non solo per quel culo meraviglioso). C’è un cattivo che riesce ad essere grande senza essere una macchietta, un Robert Redford che ce la mette tutta a essere “lo stronzo in giacca e cravatta”. Ci sono gli effetti speciali che lasciano di stucco. C’è un film marvel che riesce ad essere serio, senza bisogno di battute e battutine e delle gags, e che dà senso a questo (per me graditissimo) aspetto seriale dato alle varie pellicole.

Se già con “Thor” o “Avengers” la Marvel aveva messo in immagini un mondo che amiamo alla follia, facendo quello che gli chiedevamo, ossia “avete delle storie e dei personaggi che sono già perfetti e favolosi, lasciate tutto com’è, e nei limiti dei diritti vi basta copia-incollare quanto già ci ha fatto divertire ed emozionare su carta” con questo film si supera, e il risultato è splendido.

 

Per me, miglior film di supereroi di questa nuova era. Imprescindibile.

 

*eddai, stiamo parlando di film dedicati a personaggi dei fumetti. Il terzo film, per quanto apprezzabile, era un megapippotto politico pieno di gigaputtantate tipo il fisioterapista con le mani di gesùcristo nel buco, che però era di Nolan e tutti li a emozionarsi come scolarette. Sia ben chiaro che sto parlando dei “batman” come “film tratto da fumetto”, e non di Nolan regista che è un bravissimo, e se non ci fossero le figure dell’uomo pipistrello o di Bane che ben conosciamo sarebbe un filmone, ma invece è una pellicola nella quale l’uomo mascherato diventa sfondo, l’eroe non è il punto centrale, e infatti Batman c’era pochissimo.

E anche il secondo film aveva i suoi difetti da questo punto di vista. Bellissimo, ma capace di entusiasmare il me spettatore di cinema, non il me fumettaro.

Ci riusciva nel primo, ma come cinefumetto preferisco questo Capitan America, e anche di tanto.

Annunci

5 Responses to Capitan America – The winter soldier

  1. jacopo ha detto:

    A parte i Batman di Nolan, che per me resta grandissimo e che non starei neanche a paragonare in meglio o in peggio agli altri film sui supereroi (è proprio un altro genere), condivido parola per parola la tua recensione: finalmente un film Marvel che non mi fa uscire dalla sala contento ma col rimpianto per l’assenza di un particolare per me necessario (o per la presenza di aspetti rescindibili, vedi le situazioni comiche del secondo Thor). Mano sul cuore dall’inizio alla fine per la Sentinella della Libertà!

    • hipurforderai ha detto:

      Dici benissimo. Nolan grandissimo, ma un’altra cosa, un altro genere.
      Però Nolan è stato ingaggiato per fare dei film con un supereroe, e l’ha fatto solo di facciata per raccontarci quello che gli pareva a lui.

      Diciamo che è come andare in un grande ristorante, ordinare la zuppa di pesce, e trovarsi davanti una pietanza deliziosa ma che di ittico non ha manco l’ombra se non un retrogusto.

      Mangi bene, ma non è quello che hai chiesto e per cui paghi. (ma non lo erano neanche i film precedenti dedicati al cavaliere oscuro, sia ben chiaro)

  2. radiocarlonia ha detto:

    Picchia come quello ultimates
    Si pone problemi come quello di byrne e eglhart
    Promosso a pieni voti.
    (E poi ci sta batoc che a me fa tanta tenerezza perché, come nei fumetti, prende un sacco di botte)

  3. lapinsu ha detto:

    Filmone veor, hai ragionissima.
    Sono rimasto di stucco: sia perchè il primo CapAmerica mi aveva lasciato con l’amaro in bocca, sia perchè non credevo che la saga degli Avengers potesse offrire spunti interessanti come in questo caso: non solo gag, non solo effetti speciali ma soprattutto personaggi cazzuti e trama affascinante, più cinematografica che fumettistica.

  4. lapinsu ha detto:

    Ho scritto anche io una breve recensione su Captain America: The Winter Soldier!
    http://lapinsu.wordpress.com/2014/04/04/captain-america-the-winter-soldier/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: