Il babbeo del giorno # 27 – Orco

Sento come un eco di qualche vecchio lettore che pensa “ebbasta co ste pizze de recensioni, che se me se apre ancora sto blog del cazzo che aggiornate quando ve pare e poi sparite di nuovo è solo per il babbeo del giorno!”, e quindi caro lettore immaginario, eccoci tornare a parlare di quei bei personaggi insignificanti che affollano il mondo dei fumetti.

ogrefactor31Nome: Orco

Vero nome: Ignoto, parliamo di un personaggio che non è nato l’altro ieri, ma che fa la sua prima apparizione in fumetti degli anni ’60, ma a nessuno è mai fregato qualcosa di sapere chi cazzo fosse sto tizio.

Genesi del personaggio: Come dicevo una riga fa, parliamo di un personaggio antichissimo, nato dalla penna di Roy Thomas sul finire degli anni sessanta sulle pagine degli x-men. Erano anni sgarzolini nel mondo dei fumetti, nei quali però si faceva un gran uso di raccontare le origini dei vari personaggi, spesso anche di quelli più ininfluenti. Per Orco non solo non venne dato un nome vero e proprio, ma nemmeno un’origine. Orco è questo, e qui, e non ve ne deve importare d’altro. Giusto così!

Aspetto: Orco è un panzone vestito di viola. Alla sua prima apparizione non possiamo ancora determinare la sua età, ma di certo non è un pischello, ed è dotato di quello sguardo da “voi non sapete chi sono io, ma io sono Orco, e sono antipatico come una merda nel letto! Ah!”.

Verso fine carriera invece appare come un vecchio vestito di viola, ma dal più bonario aspetto vagabondo/saggio/fricchettone.

In entrambe le sue forme non è però che abbia molto di orchesco. Un cattivo chiamato così me lo immagino tipo come una nemesi di Hulk, un energumeno mostruoso e puzzolente dalla forza fisica pazzesca, non certo come un panzone e/o anziano di viola vestito.*

Poteri: Orco, pur avendo un’origine sconosciuta, pur non avendo un nome, non è un mutante, né un alieno, è un semplice umano intelligentissimo (e direi che il suo look mostra tutto questo acume). A differenza però di tutti gli umani intelligentissimi dei fumetti, particolarmente quelli che si dilettano con le robe scientifiche, non ha utilizzato il suo sapere per avere dei poteri, e i suoi poteri non sono frutto di un esperimento sbagliato. I suoi poteri sono frutto di…. non ha alcun potere!

1729782-ogre2Orco è un umano, vestito malissimo, senza poteri, che però se la cava bene con le robe da cervellone e vende la sua abilità al miglior offerente.

Il suo esordio è in qualità di membro del gruppo criminale Fattore tre. Una cricca di mentecatti che voleva far scoppiare la terza guerra mondiale per poi governare un mondo deserto ridotto in cenere dalle testate atomiche.

Ora, io non ho mai capito bene questa cosa di molti supercattivi dei tempi di voler distruggere il mondo per poi fare gli scoreggioni su un cumulo di macerie tanto in voga in quegli anni, ossia, a parte l’incarnare il terrore da guerra fredda della megadevastazione nucleare, che cazzo di senso ha se non sei un perfetto idiota? Sarebbe come andare in un negozio di elettrodomestici, sfasciare la televisione più grande che hanno, e poi rubarla e portarsela a casa. Ti occupa mezzo salotto, hai rischiato di farti arrestare, e non serve a un cazzo.

Comunque questi tizi di Fattore tre si credono di superare indenni la terza guerra mondiale perché sono mutanti. Ma Orco non lo è. Quindi cazzo ci sta a fare con loro se in caso di successo lui morirebbe? Se si fosse posto questa domanda probabilmente non avrebbe trovato spazio in questa rubrica. E tanto poi si scoprì che in realtà Fattore tre era comandato da un alieno che voleva la distruzione totale globale per poi dare il via a un’invasione (di un pianeta in cenere, ma qua andremmo a ripeterci).

Fattore tre aveva assoldato Orco per le sue qualità da cervellone con il compito di rapire Xavier, che è un po’ come comprare Messi per farlo giocare a basket, ma del resto parliamo di tempi in cui la logica era molto relativa nel mondo dei supertizi. Ovviamente fallisce, scappa e sparisce dal mondo, dai fumetti e dalla memoria di chiunque abbia posato il suo sguardo sulla sua orribile figura.

ogreLa fine: Se mai qualcuno negli anni sessanta s’era affezionato ad Orco, deve aspettare trent’anni per rivederlo. Rispunta infatti dal nulla con il suo nuovo look in quelle storie orribili dei Thunderbolts a cavallo tra gli anni novanta e primi anni del duemila. Scopriamo infatti che dopo la fine di Fattore tre il nostro ha semplicemente continuato ad abitare la loro base segreta (che nel frattempo era stata occupata da altri supergruppi di cattivoni, i quali avevano tutti ignorato la presenza di Orco). Orco si unisce a quel gruppo di merda, senza intaccarne minimamente la scala di sfiga che già era alle stelle.

Dopo alcuni affanni (a farla breve, il cattivissimo Techno, per un po’ si sostituisce a Orco, ma poi schiatta e così gli altri Thunderbolts ritrovano il vero Orco surgelato e tutto torna come prima. In pratica Orco è una pippa anche quando impersonato da altra gente sulla carta più cazzuta) spunta fuori la storiaccia: i Fattore tre avevano tenuto ibernato un tizio potentissimo che a dispetto del nome non ha solo il potere della crema di ceci senziente: Humus sapien.

Oggi Humus sapien sarebbe tipo l’emblema dei supercattivi vegani, e probabilmente aprirebbe un blog che parla di cibo che puzza (e sa)di cartone bagnato, ma questo è invece un mutante cazzutissimo che può disintegrare ogni cosa non organica. Questo viene risvegliato, si incazza, e fa crepare uno sfacelo di gente. Dopo essersi reso conto che non deve andare a lavorare e che non era neanche lunedì capisce che è stato un pochetto una merda e decide di autoesiliarsi nello spazio perché quando gli rode il culo che lo svegliano è troppo pericoloso.

Il nostro amato Orco, probabilmente conquistato da tanta beltà d’animo (oppure no… del resto il suo vestitino non è proprio da emblema del supereroismo virile, ma ai tempi non si finiva ancora nella colonna di destra di repubblica.it con determinate storie diversamente eterosessuali), decide di andare con Humus Sapien per tenergli compagnia che uno a stare esiliato da solo nello spazio profondo capace che si rompa un pochetto le palle dopo qualche giorno, e da allora di lui non abbiamo saputo più nulla.

Peccato, ci tenevo a sapere almeno come cazzo si chiamava il povero Orco.

*Effettivamente anni dopo apparve un altro Orco (Ogre in originale) nel mondo dei fumetti, che finalmente era un gigantesco energumeno bruttissimo. Noi però preferiamo il protagonista di questo articoletto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: