Il babbeo del giorno #28 – Armless tiger man

Ah, la golden age!

Quei primi ingenui fumetti dei tempi della seconda guerra mondiale con quei personaggi tanto belli e tanto rimpianti, ma non è che erano tutti sta gran meraviglia a vederla con un minimo di lucidità, primo tra tutti il protagonista di questa puntata:

atg1Nome: Armless tiger man. Non so sinceramente se ha mai avuto un nome in italiano, leggevo un articolo sulla golden age e mi ha fatto ridere sta cosa dell’uomo tigre senza braccia. Ho approfondito e visto poi il pessimo gusto del personaggio questo articolo è nato praticamente da solo.

Vero nome: Eric Hertz

Genesi del personaggio: Negli anni quaranta non è che gli operai se la passassero benissimo, non c’erano statuti dei lavoratori e i sindacati battevano un po’ la fiacca. Eric Hertz è un giovine tedesco addetto alla pressa e a causa di un incidente sul lavoro perde entrambe le braccia. Capito? Nel 1941 uscì un fumetto in cui il personaggio-cattivo di turno era una vittima di un incidente sul lavoro mostrato senza tanti fronzoli in tutto l’orrore che un incidente sul lavoro in fabbrica può provocare. In un fumetto destinato alla formazione della giovine infanzia americana abbiamo un individuo che a un macchinario industriale ci rimette entrambi i suoi arti superiori.

Ai tempi non c’era l’INAIL, e così il povero Eric Hertz cova rancore su rancore e dopo aver allenato a lungo le sue gambe, essersi limato i denti trasformando la sua boccuccia in una allegra tagliola, inizia la sua vendetta tremenda vendetta! Solo che il suo odio non viene convogliato contro un capitalismo che se ne frega delle condizioni di sicurezza e salute dei lavoratori, ma bensì contro i macchinari.

Mi ricorda un mio amichetto d’infanzia che un giorno in spiaggia dopo essere stato spinto da suo fratello contro una medusa (megagag!) ed essere stato pinzato, invece di tirare un pugnazzo al fratello, tirò un pugnazzo alla medusa, disintegrandosi di dolore l’intera mano.

Aspetto: Un tizio veramente bruttissimo con il ciuffetto emo-nazista in tutina gialla. Ovviamente senza braccia.

atg2Poteri: Gambe fortissime e morsacci. Invece di sottoporsi a un duro allenamento però Armless tiger man ha trovato semplicemente un utilissimo libro su come diventare Armless tiger man come potete vedere nell’immagine allegata (in cui il nostro sfoggia un magnifico completino di eleganza con le maniche più che arrotolate). L’editoria negli anni quaranta non aveva confini, altro che le guide di oggi.

La fine: I nazi scoprono Armless tiger man che distrugge dei macchinari in giro per la Germania di Hitler e pensano bene di investire un sacco di risorse per spedirlo negli Usa a fare lo stesso lavoro a casa del nemico. Arrivato oltreoceano il nostro babbeo diversamente abile viene intercettato da Angelo che indifferente al suo stato lo devasta di cartoni e lo spedisce in galera dove viene dato per morto.

Armless tiger man appare anche come sgherro del teschio rosso in una storia assai più recente ambientata durante la seconda guerra mondiale dove lo troviamo in Wakanda a menare le gambe contro Capitan America e Pantera nera.

Il ritorno: Riappare velocemente come morto in una storia di Ercole periodo Dark Reign. Nel fumetto moderno non sembra esserci posto per i disabili incazzati di giallo vestiti.

Annunci

One Response to Il babbeo del giorno #28 – Armless tiger man

  1. gianni ha detto:

    Urca. Dico solo urca. Domanderei o potrei dire un sacco di altre cose ma Urca, credo che basti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: