Il Babbeo del Giorno #6 – Hypno Hustler

ottobre 19, 2009

hypno-hustler

Una delle caratteristiche di molti villains o personaggi ridicoli è di essere frutto di raffazzonati tentativi di stare “al passo coi tempi” da parte delle case editrici… Un po’ come gli instant movies su qualcosa che va di moda, che siano i graffiti o Costantino Vitaliano, o l’apparizione nel film di Natale dei Vanzina della starlette\comico\bellone\tormentone musicale dell’anno.

Insomma i 70’s furoreggiavano, i Funkadelic e i Parliament impazzavano, Bootsy Collins era un mito per ogni ragazzino nero… E la Marvel ovviamente non poteva mica stare a guardare e così creò uno dei più svergognati babbei della decade!

Nome: Hypno Hustler

Vero nome: Antoine (cognome non dichiarato forse per pudore)

Genesi e storia del personaggio: Nell’Uomo Ragno Ed. Corno numero 275 del 1980 (originariamente su Spectacular Spider-Man 24 del 1978),  Hypno Hustler e la sua backing band, le Mercy Killers, vengono chiamati a suonare in un prestigioso disco-club di New York: il Beyond Forever.

Con il suo armamentario di aggeggi tecnologici tra cui occhialoni ipnotici e alcune armi piuttosto ridicole come una chitarra-sciabola e delle lame negli stivali a-la Tarantula, grazie alla musica ipnotica delle Mercy Killers ipnotizza il pubblico del concerto per derubarlo. Peter Parker è presente alla serata e quando capisce l’andazzo si tappa le orecchie con la tela (sic) si tramuta nel tessiragantele, lo saracca di mazzate e lo appende sul palco pronto per la polizia. Ecco quanto, si tutto qua.

Aspetto: Un incrocio tra Lenny Kravitz, Bootsy Collins e Force Commander dei Micronauti.

Superpoteri: Nessuno. Solo svariate cianfrusaglie per ipnotizzare la gente.

La fine: Mai più ritornato sulla piazza… E vorrei ben vedere.