Il babbeo del giorno #30 – Calculator

novembre 10, 2015

A guardare indietro tra le pagine di questa rubrica gli anni settanta di batman ci hanno regalato più di un personaggio insulso da aggiungere alla nostra schiera di babbei, ed è effettivamente un peccato che da parecchio tempo non si attinga da quel calderone per presentarvi nuovi perfetti mentecatti di altissimo livello. Ma non è mai troppo tardi per rimediare.

Il babbeo di oggi mi è profondamente caro per un semplice motivo: il lavoro che faccio. Quando spiego alla gente che a casa mia non ho ne internet ne telefono perché sento suonare quell’apparecchio infernale tutto il giorno e perché passo già almeno otto ore della mia giornata davanti a uno stramaledetto computer, spesso e volentieri la gente non capisce. Mi è capitato di sentirmi rispondere “Senza internet in casa? Ma come fai ad essere ancora vivo????”, e invece io sto alla grandissima.

In casa mia, sempre per il medesimo motivo, c’è però un oggetto che è ancora più bandito di pc e telefoni: la calcolatrice!

Capirete quindi il mio strano rapporto con Calculator.

calculator1Nome: Calculator (ignoro se abbia mai avuto una traduzione in italiano, ma propendo per il no)

Vero Nome: Noah Kuttler

Genesi del personaggio: Calculator appare un po’ dal nulla con il suo bel vestitino. Non sappiamo da dove abbia preso l’idea o quali turbe psichiche l’abbiano portato a diventare esattamente quel criminale, sappiamo solo che inizia a girare per gli Stati Uniti prendendo mascate un po’ a destra e a manca.

Aspetto e poteri: Nel 1976 apparivano sugli scaffali i primi apparecchi del demonio noti col nome di calcolatrici, e sempre in quell’anno faceva il suo esordio il nostro babbeo del giorno. Calculator come dice il nome stesso è un tizio con una calcolatrice sulla panza e con uno schermo per i risultati sulla fronte. Non so se fra i lettori più giovani (ma probabilmente anche tra i lettore più anziani) si usava che a scuola le calcolatrici venivano usate più per fare giochilli gonzi per far uscire parole capovolte che per fare di conto, ma praticamente Calculator fa lo stesso con il suo superpotere.

calculator2In pratica il macchinario di questo inutile villain memorizza le mosse e i ragionamenti del supereroe con cui si scontra e diventa in grado di calcolare mosse e ragionamenti in anticipo prevedendo come sconfiggerlo all’incontro successivo. Mica male direte voi, il problema di Calculator però è che ogni volta che esce di galera si scontra con un supereroe diverso prendendo una sonora serie di scapaccioni e ritornando mesto mesto dietro le sbarre. Negli anni infatti prende un sacco di sberle da Batman, da Freccia Verde, da Black Canary e anche dall’Uomo molla.

Come dicevamo il personaggio nasce nel 1976, ma agli esordi delle calcolatrici il loro incredibile utilizzo non era ancora ben chiaro, infatti Calculator riesce a far materializzare tramite il suo casco quello che secondo il suo non proprio infallibile costume serve a sconfiggere il supereroe di turno. Avete mai pensato a cosa riuscireste a fare con una gru che vi spunta dal berretto? Beh Calculator riesce a prendere un sacco di ceffoni anche così, nonostante un supereroe come Lanterna verde con un potere simile se la spadroneggi da diverse decadi.

La noiosissima evoluzione: Dopo anni in giro per i fumetti a prendere qualche sberla e a finire nuovamente dietro le sbarre Calculator capisce che non è portato per la vita d’azione e riappare durante Crisi Inifinita riciclatosi come una sorta di Oracolo per cattivoni, un anonimo ometto occhialuto che dispensa consigli e informazioni ad altri supercriminali. Una noiosissima fine per un punchball con il suo potenziale.


Il Babbeo del Giorno #24: Clock King!

novembre 8, 2012

Salve amici Latveriani, quest’oggi torniamo ai villain batmaniani, che come abbiamo visto più volte è una riserva di talenti dell’idiozia veramente inesauribile e lo facciamo con un babbeo abbastanza classico: Clock King!

“che duro quando ti indica a casaccio!”

Vero Nome: William Tockman

Genesi del personaggio: Nasce su World’s Finest Comics #111 dell’Agosto 1960 , originariamente come nemico di Freccia Verde.

Tockman è un uomo che si prende cura di una sorella molto malata. Un giorno dal dottore scopre che lui è ben più malato di lei: secondo le analisi gli rimangano infatti circa sei mesi di vita. Allora, preoccupato per l’avvenire della sorella che non aveva di che pagare le cure mediche, decide di rapinare una banca.

Facendo affidamento sulla sua eccezionale mente analitica e predisposizione per il calcolo del tempo congegna un piano perfetto, preciso al millimetro e al secondo… Se non fosse per un allarme silenzioso di cui ignorava l’esistenza e che lo fa arrestare da Freccia Verde. Una volta in galera non solo sua sorella muore perchè impossibilitata a curarsi ma, per ironia del destino, scopre anche che lui non è affatto malato: si trattò infatti di uno scambio di analisi. Ed è qui che a William Tockman, giustamente, rode il culo molto forte e giura vendetta contro Freccia Verde, diventando Clock King.

Fondamentalmente, per farla semplice, è una vittima del sistema sanitario americano e della dabbenaggine dei suoi medici.

Negli anni sposterà il suo raggio d’azione prima contro batman poi contro i Teen Titans, entrando anche nella Suicide Squad assieme con Cluemaster.

Aspetto: ne ha avuti vari ma lo amiamo ricordare con una tuta piena di orologi, delle braghe verde vomito coordinate col mantello e una maschera-orologio ferma sulle 2 meno 10. Decisamente uno sfoggio di costumismo importante, quindi scegliamo questo outfit qua.

Poteri: Eh, stando al mio Who’s Who della DC Clock King è un “discreto atleta ma non ha poteri o abilità speciali”, impressionante eh?

Fondamentalmente la sua caratteristica è la minuziosa preparazione al millesimo di secondo dei suoi piani criminali per i quali spesso utilizza congegni ad orologeria. È un pignolo fissato con gli orologi e vestito veramente male; credo che sia questo il profilo che circola nei commissariati di polizia.

La fine: Con alterni restyling, morti presunte, eredi non ufficiali e ritorni inattesi Clock Man è ancora in giro a fare bella mostra della sua fesseria.

BONUS!

Colck King, col suo primo costume, appare come cattivo in un episodio del Batman degli anni ’60.