Fumetti veramente meritevoli: I kill giants

novembre 25, 2013

i_kill_giants

Sapete quando più persone, oltretutto di cui vi fidate, vi consigliano ripetutamente qualcosa e voi dite “Sisi grazie tranquillo ora me lo piglio ma magari la prossima volta” e poi lasciate ad aspettarvi una cosa sugli scaffali per tanto, tanto, tanto tempo.

Poi capita che quella cosa la prendete, la divorate, e maledite ogni giorno in cui per vostra pigrizia o parsimonia non avete conosciuto quella storia.

“I kill giants”, opera di Joe Kelly e Jm Ken Niimura, stampato nel 2012 da quei grandissimi della Bao, rientra alla perfezione in questa premessa quale esempio perfetto, perché quel tratto mangoso e il fatto che la portagonista avesse delle orecchie da coniglio mi urlavano “NOOOO!” ogni volta che prendevo il volume per poi riappoggiarlo sullo scaffale della fumetteria, nonostante il fumettaro mi urlasse a sua volta “Ah matto! Prendilo, che è talmente bello che l’ho regalato pure a tutti i parenti!”.

E sono un cretino, perché “I kill giants” è veramente, ma veramente un fumetto bellissimo. Che la storia di questa pischella che parla solo di giganti e titani e di come è pronta a ucciderli con il suo martello magico è splendida, intensa, toccante, un racconto che magari a un certo punto ti diverte anche per poi prenderti l’anima e strizzartela con furia, passando da un elogio della fantasia a una sinfonia di grandezza dell’animo umano, della vita e del coraggio.

Amare i fumetti e non leggere “I kill giants” ha senso quanto apprezzare la cucina salutare e andare a mangiare l’insalata da McDonalds. Date retta, fatelo vostro.


THOR

aprile 28, 2011

"Odin is amused"

Avevo in mente tutta una recensione lunga e dettagliata, ma sono pigro e la sintetizzerò così: “A Jack Kirby sarebbe piaciuto molto”. Ecco, mi pare che basti no? Sganciate sti 10 euro, pezzentacci.

PS

Le critiche ci sono eh ma sono poche. Vertono  sulla tizia con gli occhiali che fa la simpa e non è simpa e il 3D che è inutile più del solito.