Un’approfondita analisi del trailer di Green Lantern: Amarezza

aprile 21, 2011

Il Fiero Kilowog

L’audace Tomar-Re

La Batteria

Hal Jordan


2011, i film in arrivo

gennaio 15, 2011

è un immagine bruttina ma non sapevo che metterci

Stavo facendo mente locale oggi su che film stanno arrivando e ho pensato di farlo assieme a voi con un rapido post per una rapida panoramica di quelo che si profila all’orizzonte per quanto riguarda i film sui nostri eroi in arrivo quest’anno.

Green lantern è pronto, sappiamo che promette maluccio, mi ci gioco una porzione di zuppa alla locanda di Hans che sarà anche peggio. Costume brutto, appeal da serial TV, solita maschera goffa che si vedono gli occhi sotto (come in quello originale di Gil Kane del resto eh, però era l’unica cosa brutta del personaggio… Vuoi mettere con le lenti bianche di un Neal Adams?). Ne abbiamo già dibattuto qua su Latverians e finchè non esce direi di passare oltre. Peccato perchè Hal è un mio favorito di sempre.

Thor. Anche questo, per quel poco che sappiamo, è stato trattato su latverians. Promette bene dal trailer secondo noi, ha quel taglio da tragedia shakespeariana che ci si aspetta da un Branagh ma che è anche assolutamente in linea con le atmosfere Kirbyane della sua migliore gestione del personaggio ed esteticamente a naso mi ricorda anche i Nuovi Dei con questo gusto kirbianissimo di mischiare forme classiche e futuristiche. Qui siamo già in tiro, lo ammettiamo.

Green Hornet. Ecco, è diretto da Gondry (“maaale perdìo!” come direbbe Ugo Bologna) e ha come protagonista Seth Rogen. Diremmo “beene perdìo”, se non si trattasse di un film su un vigilante hard boiled a metà strada tra Batman e Dick Tracy e Rogen col bene che gli voglio non ce lo vedo affatto. E poi è grasso cazzo, Green Hornet no. Secondo me, a giudicare dal trailer, sarà una action-comedy alla “Pineapple express” o alla “Starsky & Hutch il film”che farà felici tutti i non-appassionati del serial originale. E come ti sbagli. A fare Kato al posto di Bruce Lee ci sarà il cinesino di Harold & Kumar. Mah.

Il pezzo da novanta lo sappiamo tutti, qui lo si aspetta da tanto e con ansia,  è “Captain America: the first Avenger” che già dal titolo ti fa tutta la simpatia negli slip. A voi no? A me si. Poi, le immagini che girano promettono benone: si vede Cap in guerra con la divisa semi-militare e con lo scudo non rotondo, poi si vedono nazi-steampunk-motociclisti corazzati, i concept del costume sono una sorta di incorcio tra la tuta classica e una tuta da parà degli anni 30… A me esalta. Se si va poi a controllare su i credits scopriamo che saranno presenti oltre Cap e Teschio Rosso anche: Dum Dum Dugan, Jim Morita, Armin Zola e udite udite -direttamente dai “Difensori”- Union Jack! Quasi avessero un po’ ascoltato il mio pensierino di un anno fa. Bhò se non vi viene un “evvai!” così, non so cosa altro dirvi. Spero che nei sequel sbuchino Zemo e il Seminatore d’Odio, secondo me è plausibile.

Poi c’è Conan, il reboot del cimmero atteso per il 2011 mi confonde, l’attore Jason Momoa sembra uno dei centocelle nightmares e in alcune foto di scena ‘sto film sembra un po’ una puntata di Xena. Bhò. Voglio essere fiducioso, spero in una sorpresa.

Il nostro lettore “idiotecabologna” ci fa giustamente notare -e noi correggiamo- che ci eravamo scordati del nuovo film degli X-Men, “X-Men First Class” che è relativamente vicina come uscita (Giugno 2011) ma non c’è ancora nulla in giro… Quindi non ci si è potuti fare una reale opinione per quanto ricca di pregiudizi e supponenza come siamo soliti fare. Non si sa nulla, non si vede nulla, niente foto rubate dal set, indiscrezioni, sex tapes, ‘ngazzo. Quindi a parte sapere che -ficata- è un prequel ambientato negli anni ’60 con ovviamente con la formazione classica, non sappiamo nulla più. Quindi bhò, bensperiamo e attendiamo. EDIT 21\10\2010. Uscite oggi le prime foto di scena col cast completo: a parte quel Magneto li e le zizze di Emma Frost, da ‘ste foto non si percepisce granchè del film, però son belle zizze e c’è Kevin Bacon che pare Roger Moore.


Il ritorno degli Eroi

gennaio 2, 2011

Salve amici di Latveria! Buon 2011 a voi tutti! Gli Eroi che ritornano non siamo noi eh, anche se siamo ganzi come pochi.

Se ci seguite da tempo saprete che una delle cose che è più cara al sottoscritto sono si i vecchi fumetti ma anche i vecchi memorabilia legati ai vecchi fumetti: giocattoli, gadgets, pubblicità e quant’altro.

La parte del leone in questo campo per me la fa sicuramente la linea di Supereroi “World’s Greatest Super-Heroes” della Mego che è stata in commercio per tutti gli anni ’70 e parte dei primi ’80.

"Oltre a giocattoli fichissimi esistevano persino fan di Robin negli anni '70"

Qui da noi (importati dalla Harbert) ebbero un discreto successo sul finire degli anni ’70, in USA invece furono un vero e proprio fenomeno di costume con decine e decine di personaggi e accessori realizzati, rendendoli uno dei regali di Natale più desiderati dai bambini di un intera generazione e, ad oggi, uno dei giocattoli più collezionati dagli appassionati.

Questo spiega le cifre non proprio facili con le quali nel 2011 ci può portare a casa un Supereroe Mego in buone condizioni se non addirittura inscatolato. Nel 2009 accade però qualcosa di insperato…

Cominciano a circolare voci che verranno ri-prodotti i supereroi della Mego, i blog fibrillano, e alla fine al Comicon del 2009 viene ufficializzata, nientemeno che dalla Mattel, la notizia: i supereroi della Mego torneranno in una versione più possibile fedele allo spirito originario e concentrandosi di serie in serie particolarmente sul far uscire quei personaggi che all’epoca non vennero realizzati a partire da quelli DC. Ka-Boom!

A curare la cosa dal lato artistico ci pensano i ragazzi della Emce toys, da sempre devoti alla storigrafia della Mego, alla realizzazione di serie limitate di personaggi per collezionisti e alcune delle menti dietro il Mego Museum. La serie si chiama “Mattel Retro-Action: DC Super-Heroes”

"siamo o non siamo fichissimi?"

 

Gli Eroi Mego, in esclusiva da Toys’r’Us, tornano così sugli scaffali dei negozi di giocattoli e uscendo dalle inavvicinabili teche dei negozi per appassionati sono di nuovo accessibili sia ai collezionisti sia , finalmente, ai bambini che possono così gioire dei nuovi personaggi al prezzo abbastanza abbordabile di una ventina di dollari.

Già nell’autunno 2009 a pochi mesi dall’annuncio esce la prima figurain anteprima: Green Arrow. Si capisce che la faccenda è serissima: il personaggio è una bomba, dettagliato e curato nei materiali come un giocattolo odierno ma con una attinenza grandissima al gusto originario: dal personaggio fino alla confezione (addirittura pre-invecchiata) sembra un oggetto preso direttamente da uno scaffale del 1976.

Dal 2009 a oggi sono state realizzate due serie ed è in corso di pubblicazione la terza serie.

Eccovi la lista delle serie, edite e non:

Serie 1 (confezione gialla): Green Arrow, Green Lantern, Lex Luthor, Sinestro, Superman

Serie 2 (confezione fuxia): Aquaman, Batman, Black Manta, Two Face

Serie 3 (confezione blu): Flash, Captain Cold, Wonder Woman, Cheetah

Serie 4 (ancora inedita): Shazam, Black Adam, Martian Manhunter, Darkseid.

In più ci sono due personaggi in esclusiva per Matty Collector, il sito del collezionismo dei giocattoli Mattel, sempre previsti per i prossimi mesi: Guy Gardner e Sinestro con il costume giallo.

Insomma: nostalgia di qualità ma stavolta ad un prezzo accessibile. Talmente di qualità ed accessibile che ci si può far prendere  anche dal temuto “completismo” e, perchè no, ricomperare anche i personaggi che già vennero editi negli anni ’70 come ad esempio i vari Batman, Superman, Acquaman, oltre che ad entusiasmarsi per i grandi assenti finalmente presenti come Green Lantern e Flash.

Speriamo che l’iniziativa in futuro continui e si estenda alla Marvel. Ma ora ci vorrebbe solo una limited release di “Billy” alla mela e una collector’s edition di “Ergo Spalma” e poi io sto a posto anche così.