Il ritorno degli Eroi

gennaio 2, 2011

Salve amici di Latveria! Buon 2011 a voi tutti! Gli Eroi che ritornano non siamo noi eh, anche se siamo ganzi come pochi.

Se ci seguite da tempo saprete che una delle cose che è più cara al sottoscritto sono si i vecchi fumetti ma anche i vecchi memorabilia legati ai vecchi fumetti: giocattoli, gadgets, pubblicità e quant’altro.

La parte del leone in questo campo per me la fa sicuramente la linea di Supereroi “World’s Greatest Super-Heroes” della Mego che è stata in commercio per tutti gli anni ’70 e parte dei primi ’80.

"Oltre a giocattoli fichissimi esistevano persino fan di Robin negli anni '70"

Qui da noi (importati dalla Harbert) ebbero un discreto successo sul finire degli anni ’70, in USA invece furono un vero e proprio fenomeno di costume con decine e decine di personaggi e accessori realizzati, rendendoli uno dei regali di Natale più desiderati dai bambini di un intera generazione e, ad oggi, uno dei giocattoli più collezionati dagli appassionati.

Questo spiega le cifre non proprio facili con le quali nel 2011 ci può portare a casa un Supereroe Mego in buone condizioni se non addirittura inscatolato. Nel 2009 accade però qualcosa di insperato…

Cominciano a circolare voci che verranno ri-prodotti i supereroi della Mego, i blog fibrillano, e alla fine al Comicon del 2009 viene ufficializzata, nientemeno che dalla Mattel, la notizia: i supereroi della Mego torneranno in una versione più possibile fedele allo spirito originario e concentrandosi di serie in serie particolarmente sul far uscire quei personaggi che all’epoca non vennero realizzati a partire da quelli DC. Ka-Boom!

A curare la cosa dal lato artistico ci pensano i ragazzi della Emce toys, da sempre devoti alla storigrafia della Mego, alla realizzazione di serie limitate di personaggi per collezionisti e alcune delle menti dietro il Mego Museum. La serie si chiama “Mattel Retro-Action: DC Super-Heroes”

"siamo o non siamo fichissimi?"

 

Gli Eroi Mego, in esclusiva da Toys’r’Us, tornano così sugli scaffali dei negozi di giocattoli e uscendo dalle inavvicinabili teche dei negozi per appassionati sono di nuovo accessibili sia ai collezionisti sia , finalmente, ai bambini che possono così gioire dei nuovi personaggi al prezzo abbastanza abbordabile di una ventina di dollari.

Già nell’autunno 2009 a pochi mesi dall’annuncio esce la prima figurain anteprima: Green Arrow. Si capisce che la faccenda è serissima: il personaggio è una bomba, dettagliato e curato nei materiali come un giocattolo odierno ma con una attinenza grandissima al gusto originario: dal personaggio fino alla confezione (addirittura pre-invecchiata) sembra un oggetto preso direttamente da uno scaffale del 1976.

Dal 2009 a oggi sono state realizzate due serie ed è in corso di pubblicazione la terza serie.

Eccovi la lista delle serie, edite e non:

Serie 1 (confezione gialla): Green Arrow, Green Lantern, Lex Luthor, Sinestro, Superman

Serie 2 (confezione fuxia): Aquaman, Batman, Black Manta, Two Face

Serie 3 (confezione blu): Flash, Captain Cold, Wonder Woman, Cheetah

Serie 4 (ancora inedita): Shazam, Black Adam, Martian Manhunter, Darkseid.

In più ci sono due personaggi in esclusiva per Matty Collector, il sito del collezionismo dei giocattoli Mattel, sempre previsti per i prossimi mesi: Guy Gardner e Sinestro con il costume giallo.

Insomma: nostalgia di qualità ma stavolta ad un prezzo accessibile. Talmente di qualità ed accessibile che ci si può far prendere  anche dal temuto “completismo” e, perchè no, ricomperare anche i personaggi che già vennero editi negli anni ’70 come ad esempio i vari Batman, Superman, Acquaman, oltre che ad entusiasmarsi per i grandi assenti finalmente presenti come Green Lantern e Flash.

Speriamo che l’iniziativa in futuro continui e si estenda alla Marvel. Ma ora ci vorrebbe solo una limited release di “Billy” alla mela e una collector’s edition di “Ergo Spalma” e poi io sto a posto anche così.


Il Corpo delle Lanterne Verdi -Eclissi di Smeraldo – Prologo “La notte più profonda”

marzo 26, 2010

Che bel titolo lungo eh?

Lo so che “Eclissi di smeraldo” sembra il nome di un profumo che regalereste alla festa della mamma, ma almeno che la vostra mamma non sia tipo la mamma migliore del mondo tenetela lontana dal corpo delle Lanterne Verdi. Non piacciamo alle mamme noi, alle sorelle si però.

Lanterna Verde,collane collegate annesse, è da un po’ di tempo la meglio serie a fumetti suopereroistica (Marvel-DC parlando) grazie sopratutto a sto ragazzetto qui.  Geoff e compagnia bella, da due anni circa, stanno preparando il campo all’evento che sconvolgerà il mondo delle LV, e non solo, ovvero “La Notte più Profonda”. Prendendo spunto da una bellissima storia di una ventina di anni fa’ by Alan Moore, in cui si narrava della morte di Abin Sur e di una profezia che rivelava la fine delle LV, i giovanotti della DC si apprestano a scatenare “La guerra di luce” che prevede un scontro tra 6 Corpi, ognuno di un colore diverso, rappresentanti un segmento dello spettro emozionale (Rabbia Rosso, Volontà Verde, Speranza Blu, Avarizia Arancione, Compassione Indaco, Amore Viola). E soprattutto l’arrivo delle Lanterne Nere (o non so come si chiameranno, non mi sono spoilerato più di tanto).

Faccio una veloce sintesi, per chi non avesse letto ciò che è successo ad Oa e d’intorni negli ultimi due anni:

  • Sinestro doma/sfrutta Parrallax (aka facemmo na cazzata con il turn heel di Hal, inventiamoci un bel Deus ex machina) e mette su il suo Corpo munito di anelli gialli che traggono il potere dalla PAIURA. Tutti gli altri corpi si chiamano “Lanterne + Colore”, il suo si chiama “Il Corpo di Sinestro, che bisogno di attenzioni! Pure quei baffetti..
    Ad ogni modo, a indossare l’anello ci sono anche dei villain vips (Amon Sur, l’Anti-Monitor, Mongul, Superman Cyborg e l’odioso Super Boy Prime) ne consegue, naturalmente, lo scoppio di ostilità e la guerra con le LV.
    -Durante il conflitto ne succedono di belle:Parallax si impossessa di Kyle Ryner, che poi viene liberato da Hal.
    Sodam Yat (uno che sotto un sole giallo ha i poteri di Superman) diventa il nuovo Ion.
    -I Guardiani durante la guerra emanano nuove leggi, perché ci hanno anche loro la PAIURA, e rendono l’anello un’ arma letale (sappiate che prima con l’anello non si poteva mandare al creatore nessuno).
    -I guardiani Ganthet e Sayd non la prendono benissimo sta storia, scappano e creano una batteria Blu.
    -L’Anti-Monitor, che prende scappellotti anche oggi a distanza di vent’anni, finisce su un pianeta brutto brutto e diventa una batteria Nera.
    -Sinestro viene sconfitto e catturato da Hal.

    -Finita la guerra, si decide per l’esecuzione di Sinestro, ma all’ultimo minuto viene liberato (maddai!) dal suo Corpo, non fa a tempo a scappare che arrivano le Lanterne Rosse, guidate da Atrocitus (che vi giuro, è un gran figo) e se lo portano sul loro pianeta (anche questo brutto brutto). Ma anche qui arrivano i fedelissimi del suo Corpo a liberarlo. Ora, se il mio Leader non fa altro che farsi catturare, liberare e ricatturare, io due tre domande me le farei..

Più o meno questo volume comincia dopo questi accadimenti. Ci sono tre storia parallele (che poi ovviamente convergeranno). Kyle Ryner “passa il tempo” (segue assolo di sax) con Soranik, che è una Lanterna Verde gnocca proviente dal pianeta di Sinestro, dove a gran voce si chiede l’esecuzione di quest’ultimo . Sodam Yat, che per me è uno dei personaggi più fighi (re)introdotti negli ultimi anni, deve salvare il proprio pianeta da Mongul, che si è fatto la cameretta lì e desidera prendere il posto di Sinestro all’interno del Corpo. Il problema è che Sodam Yat odia a morte il suo pianeta che è tipo il pianeta più redneck dell’universo. Intanto su Oa una Lanterna Rossa riesce a liberarsi e massacra di mazzate qualsiasi cosa gli si pari davanti, comprese le Lanterne di Sinestro imprigionate e che facevano il tifo per lui.
Tanta roba, tutta bella. Tantissimi schiaffoni fra alieni. Consigliatissimo.

Giuro che vi spoilero solo questo: All’inizio del volume c’è  un bellissimo combattimento tra Mongul e Arkillo (che praticamente è il Kilowog di Sinestro), che comincia con il più classico dei “E chi ha deciso che sei tu il capo?” e che finisce con Mongul che strappa la lingua ad Arkillo:

Un buon motivo per leggere fumetti

"Giuro su Dio che l'ho sentito chiamarmi "Thanos" ". Nerd Joke Alarm

Tradizione dei fumetti di Lanterna Verde è ficcarci sempre qualche alieno assurdo (o extremily cute) che porta l’anello. Dalla Lanterna Mosca, a quella Procione, a quella fatta di gelatina e così via. Per questo volume, il premio “Lanterna Verde Assurda (o Extremily Cute)” va a Lanterna Larvox :

"Ho una battuta! E anche un nome!"

Nuova tradizione, che ammetto di apprezzare tanto, è, da quando esistono le Lanterne di Sinestro, quella di ficcare l’alieno più schifoso possibile. Il premio “uh che schif” va a mani basse a sto donnino qui:

So che state guardando l'accenno di tetta. Pervertiti.

Ammetto di non essere un mega-esperto di LV, essendomi avvicinato ad Hal ed i suoi amici solo di recente. Quindi magari Lanterna “Birillo” Larvox è un personaggio portante che mi è sfuggito.  Anzi se qualcuno mi dice qual’è la sua storia avrà la mia stima ad aeternum.